Il Mio Divino Amore (Milva)

Sei l'estate in sogno d'ombra sei la luna appesa all'acqua sei la strada per tornare da vivere Sei la fantasia più corta Sei quel fiore sulla porta Sei il mio divino amore mi scalderai Tempo da quanto tempo non sentivo il mare d'amore il vento Fammi stella in questo niente fammi qui così così si vola prendendo quota trappole di cuore mi hai già legata fatta schiava del tuo amore che vivrò Sei la pelle che non pensa Sei lo specchio che mi inganna Sei il mio divino amore che scalderà Sei un terremoto d'ansia Sei il mondo in una stanza Vuoi rifar di nuovo il sogno? e sognerò Sei che ora sei distante ma sei più di tutto sempre sei di più di questa notte che se ne va...