I Giorni Di Una Vita (Zarrillo Michele)

Torno a casa con fatica ora che te ne sei andata Annusando come un cane la carezza della strada E mi specchio con dolore in quei baci senza fiato Che si rubano i ragazzi Appoggiati alle moto Brucia questa sigaretta a un balcone di ringhiera Mentre l'anima s'impiglia al tuo ricordo anche stasera Ma perché non hai portato via con te anche il tuo odore Mi è rimasto sui vestiti Mi fa stare così male Sono i giorni di una vita che va via senza poesia Giorni stanchi di chi guarda anche un minuto andare via Senza che nessuno chiami Chiusi nella nostalgia Fermi sopra il precipizio di una assurda malattia Sono i giorni di una vita che non ti esce una parola Ti trascini dentro casa mentre fuori il mondo vola Che non riesci neanche a piangere Ti fai amico il tuo dolore Tanto che certi momenti Lo confondi con l'amore Gli altri dicono che passa Tutto sta nel cominciare Dovrei mettercela tutta Dovrei uscire, Lavorare Gli altri adesso sono usciti Come posso capire Il tuo odore sui vestiti non mi lascia ragionare Sono i giorni di una vita che va via senza poesia Giorni persi di chi ascolta anche un minuto andare via E nessuno mai che chiami nelle sere disperate Come fanno male adesso le canzoni preferite Sono i giorni di una vita che non ti esce una parola Ti trascini dentro casa mentre fuori il mondo vola Che non riesci neanche a piangere, Ora il sogno se n'è andato C'è l'impronta del tuo piede Sul mio cuore calpestato